Formatore Esperienziale: Requisiti

Schema D) Professione non regolamentata senza uno schema definito (schema provvisorio)

Lo schema di riferimento si basa sul modello ‘Ciclo delle Competenze‘ ed è in linea con il ‘Tourism, Arts, Heritage Competence Framework (TAH-CF)’. il TAH-CF è definito in conformità con il Quadro Europeo delle Qualifiche (EQF), la Raccomandazione del Parlamento Europeo e del Consiglio 2009/C 155/02 (ECVET) e lo schema APNR (Attività Professionali Non Regolamentate) adottato dall’UNI per la normazione tecnica delle professioni non regolamentate.”

Lo schema è messo a disposizione di tutti gli stakeholder della filiera turistico culturale al fine di raccogliere commenti e elementi utili a migliorarne i contenuti. Tutte le parti interessate sono invitate a migliorare lo schema inviando i loro contributi a info@aiptoc.it

Si indicano i requisiti essenziali per la valutazione del profilo utilizzati per il rilascio della Patente Internazionale delle Esperienze (PIE) nella qualità di Formatore delle Esperienze

La Professione 

Il Formatore Esperienziale è una figura professionale in grado di erogare servizi formativi in ambito esperienziale.

Il Formatore Esperienziale ha una profonda conoscenza delle materie oggetto dei servizi formativi erogati

Compiti e attività specifiche

Il Formatore Esperienziale possiede competenze specifiche per svolgere tutti o alcuni dei seguenti compiti:

Compiti fondamentali e attività specifiche 

  • T1: Valutare i bisogni formativi e le aspettative dell’utenza per il settore di riferimento
  • T2: Individuare scopo, obiettivi e tipologia del servizio formativo (caratteristiche del servizio)
  • T3: Erogare il servizio formativo
  • T4: Valutare il Servizio Formativo
  • T5: Progettare il servizio formativo 
  • T6: Migliorare l’offerta formativa (miglioramento continuo)
  • T7: Comunicare il servizio formativo
  • T8: Effettuare attività di studio nell’ambito delle esperienze e nelle discipline affini e collegate

La figura del Formatore Esperienziale può essere articolata in tre diversi profili:

  • Formatore Iunior: Formatore con le competenze necessarie per erogare contenuti formativi in ambito esperienziale.  
  • Formatore Senior: Formatore con le competenze necessarie per progettare ed erogare contenuti formativi in ambito esperienziale  
  • Formatore  Expert: Formatore con le competenze necessarie per progettare, erogare contenuti formativi ed effettuare attività di studio e ricerca in ambito esperienziale 

Il Livello EQF dipende dal profilo 

Formatore Junior (V livello EQF): Possiede le competenze necessarie per svolgere i compiti T1, T2,  T3,  T4 

Formatore Senior (VI livello EQF): Possiede le competenze necessarie per svolgere i compiti T1, T2,  T3,  T4, T5, T6, T7

Formatore Expert (VII livello EQF): Possiede le competenze necessarie per svolgere i compiti T1, T2,  T3,  T4, T5, T6,  T7, T8

 

 Criteri di Valutazione del profilo

Per l’attestazione del possesso dei requisiti di competenze, abilità e conoscenze relativi alla professione si propone di tenere in considerazione metodologie che tengono conto dei seguenti aspetti in modo non mutuamente esclusivi, vale a dire eventualmente in combinazione tra di loro:

  • Titoli di studio rilasciati in ambito accademico (Apprendimento Formale)
  • Formazione Specifica (Apprendimento Non Formale)
  • Esperienza lavorativa o professionale (Apprendimento Informale)

Requisiti di accesso 

  • Per l’inserimento nell’elenco dei Formatori delle Esperienze è necessario (in alternativa):

    • Laurea coerente con una qualsiasi delle materie oggetto di studio in ambito esperienziale e almeno 20 ore di attività formativa negli ultimi tre anni in materie pertinenti al settore esperienziale;
    • Diploma di scuola secondaria di secondo grado e almeno 60 ore di attività formativa negli ultimi tre anni in materie pertinenti al settore esperienziale;
    • Almeno 1 anno di comprovata esperienza coerente con le area tematiche di interesse turistico-culturale e almeno 80 ore di attività formativa negli ultimi tre anni in materie pertinenti al settore esperienziale;

     

  • Per essere inseriti nell’elenco dei Formatori delle Esperienze, quindi è necessario che sia vera una qualsiasi delle condizioni su descritte.

  • Al fine di assegnare il livello (V, VI, VII) bisognerà dare evidenza di comprovata esperienza lavorativa o professionale che tenga conto dei compiti indicati per i diversi profili 

Ricerche correlate sulle Banche Dati Esperienziali (BDE) 

Percorsi formativi che rilasciano la competenza professionale in oggetto: Corsi PST35

Professionisti in possesso della competenza professionale in oggetto: Professionisti PST35

Formazione in Evidenza
Corsi Base 

Corsi tematici sulla Progettazione delle Esperienze

Nessun articolo trovato.

Corsi con Attestazione Professionalizzante ai sensi della Legge 4/2013